IFRS per i contratti assicurativi — Specifiche


  • Print
  • Connect
  • Email
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google+

L'approccio chiave nella misurazione è quello del fulfilment value (valore di adempimento) o del costo atteso, da parte dell'assicuratore, per tutti gli obblighi contrattuali previsti dal contratto assicurativo.

Tale approccio include la best estimate non distorta dei cash flow, un adeguamento dei tassi di rischio e di sconto conformi alle caratteristiche delle passività assicurative e ai prezzi di mercato osservabili.

Per evitare che il valore attuale di tutti i profitti futuri di un contratto assicurativo subisca profitto o perdita durante la prima misurazione del contratto, viene istituito un margine service margin chiamato. Valgono regole specifiche per l'accrescimento dell'interesse e la concessione di tale margine.

Qualsiasi data di rendicontazione richiede un aggiornamento del fulfilment value, ma il profitto o la perdita delle attività assicurative vanno ben oltre il semplice cambiamento del fulfilment value e del service margin.

Quando i cash flow contrattuali dipendono da risultati economici, come il risultato di investimenti in asset sottostanti o il risultato della compagnia di assicurazione, è necessario adottare l'approccio di base per consentire il service margin la realizzazione dinamica di cash flow.